Home / Cultura / Cultura, la Sicilia riparte: gratis i siti aperti al pubblico
Cultura, la Sicilia riparte: gratis i siti aperti al pubblico

Cultura, la Sicilia riparte: gratis i siti aperti al pubblico

Dopo i giorni di Lockdown, in Sicilia sarà possibile visitare numerosi siti di interesse culturale. Dal 30 maggio al 7 giugno saranno gratuiti dal Teatro Antico di Taormina al “Palazzolo Acreide” nel siracusano.

Una scelta volta a rimettere in moto la Sicilia e i suoi abitanti. Alberto Samonà, assessore regionale alla cultura: << La Sicilia vuole ripartire sotto il segno della cultura>>.

Entrando nello specifico: per visitare i siti d’interesse è necessario prenotarsi online sulla piattaforma youline.

I siti aperti sono i seguenti:
Casa Museo

• Museo Archeologico
• Parco Archeologico della Valle dei Templi
• Area archeologica e Antiquarium di Eraclea Minoa
• Museo interdisciplinare di Caltanissetta
• Museo della Ceramica di Caltagirone
• Mura di Adrano
• Villa Romana del Casale a Piazza Armerina
• Area archeologica di Morgantina
• Museo di Aidone
• Museo di Messina
• Teatro Antico di Taormina
• Teatro Antico di Tindari
• Museo archeologico e Area archeologica di Naxos
• Aree archeologiche di Milazzo, Capo d’Orlando, Patti e Halaesa
• Galleria di Palazzo Abatellis
• Museo di Palazzo Mirto
• Museo archeologico Antonino Salinas (mostre temporanee)
• San Giovanni degli Eremiti
• Castello della Zisa
• Museo di arte contemporanea di Palazzo Belmonte Riso
In provincia di Palermo sono aperti:
• il Chiostro di Santa Maria La Nuova a Monreale
• l’Area archeologica e l’antiquarium di Himera
• l’Area archeologica e l’antiquarium di Solunto
• l’Area archeologica Monte Iato
• il Castello medievale di Caccamo
• il Museo Regionale di Terrasini.
• Area archeologica di Cava d’Ispica
• Area archeologica Parco Forza
• l’Area archeologica della Neapolis
• il Museo archeologico Paolo Orsi
• la Galleria di Palazzo Bellomo
• il Castello Eurialo e il Castello Maniace
• l’Ipogeo di Piazza Duomo.
In provincia di Siracusa, da non perdere:
• la Villa del Tellaro a Noto
• ad Augusta l’area archeologica di Megara
• a Palazzolo Acreide la Casa Museo Antonino Uccello
• l’area archeologica di Akrai e il Museo archeologico di Palazzo Cappellani (in orario pomeridiano).
• il Museo “Agostino Pepoli” a Trapani
• il Parco archeologico di Segesta
• a Marsala il Museo Archeologico Regionale “Lilibeo” e la contigua Area archeologica di Capo Boeo
• il Parco archeologico di Selinunte
• il Museo del Satiro a Mazara del Vallo (temporaneamente nei locali del Collegio dei Gesuiti)
• il Castello Grifeo a Partanna
• la Tonnara Florio a Favignana.

Tutti gli altri siti rimarranno chiusi al pubblico nei giorni festivi con l’eccezione della prima domenica di ogni mese.

Teatro antico Taormina (ME)

Marco Prestipino

Foto: YouTube

Seguici e condividi:

Lascia un commento

Torna su