Home / Cronaca / Locale / Messina, sbloccati i lavori della Salita Rando
Messina, sbloccati i lavori della Salita Rando

Messina, sbloccati i lavori della Salita Rando

Le barriere architettoniche della Salita Rando verranno abbattute, dopo che, per lunghi anni, avevano rappresentato un vero incubo per un ragazzo disabile e per i residenti della zona. Ad annunciarlo il vicesindaco, Salvatore Mondello, nel corso di un sopralluogo eseguito stamane.

A bloccare il progetto, per anni, era stata la burocrazia. Fino a che a segnalarlo era stata la famiglia del ragazzo, nel corso della scorsa campagna elettorale per le Comunali.

Un impedimento materiale alle più urgenti attività quotidiane della famiglia già fortemente provata dalla grave malattia del figlio. Impresa ardua quella di percorrere la scalinata, con tutti quegli scalini, per raggiungere le strade attigue.

I lavori avranno un costo totale di euro 19.950, investiti per realizzare la bonifica dell’intera area e ripristinare le ottimali condizioni igienico-sanitarie. Si privvederà, inoltre, alla costruzione di una ringhiera ed al rifacimento dei gradoni della scala preesistente, che sarà ampliata.

Dell’esecuzione dell’opera si occuperanno il Rup, Ing. Carmelo Costanzo del Dipartimento Lavori Pubblici, coadiuvato dalla Direzione Lavori; l’ing. Alfio D’Aquino e il geom. Aldo Caspanello.

Obiettivo: creare un percorso idoneo al passaggio di sedie a rotelle e attuare la messa in sicurezza della piccola scarpata sottostante, attraverso una rete elettrosaldata ed un sistema di convogliamento delle acque meteoriche che confluiranno in apposite caditoie.

Lo sblocco e il conseguente avvio dei lavori di quest’opera – ha dichiarato con soddisfazione il vicesindaco – daranno ristoro non soltanto al ragazzo, la cui storia ci ha profondamente segnati, ma anche a tutti gli anziani della zona che a breve potranno compiere le azioni quotidiane più elementari, senza l’incubo della scalinata e dei pericoli ad essa connessi.

Il fatto che un’opera del genere, che è apparentemente banale sotto il profilo tecnico, sia rimasta bloccata per anni, rende l’idea del funzionamento precario della macchina comunale. Per questa ragione ho il piacere di partecipare alla notizia, manifestando compiacimento per il segnale che questa Amministrazione sta dando, in termini di snellimento delle procedure e quindi di velocizzazione dei progetti”. Ha concluso, con queste parole, Salvatore Mondello.

Seguici e condividi:

Lascia un commento

Torna su