Breaking News
Home / Politica / Comune / Messina, il Tar boccia il Comune
Messina, il Tar boccia il Comune

Messina, il Tar boccia il Comune

Ennesimo “schiaffo” dei giudici amministrativi all’Amministrazione comunale di Messina. È solo di poche ore fa il decreto presidenziale in via d’urgenza con cui il Tribunale Amministrativo, sito nel Capoluogo etneo, ha sospeso il provvedimento con il quale il Comune di Messina intimava per cinque giorni la chiusura del lido “Tarea Beach Life” in contrada Pace, reo di aver violato l’ordinanza sindacale n° 204 del 30 giugno 2020.

I fatti contestati dall’Amministrazione comunale riguardavano il persistere della diffusione di musica alle ore 02:00 dell’11 luglio e quindi ben oltre l’orario consentito dalla tanto discussa e cosidetta ordinanza “coprifuoco” che ne prevede la cessazione alle ore 1:00.

I giudici entrando nel merito della vicenda hanno accolto la tesi degli avvocati Aldo Lombardo e Dario Carbone ai sensi dell’art 61 del Codice di processo amministrativo e sottolineando che la contestazione “non ricollegabile direttamente al mancato rispetto delle disposizione realative all’emergenza sanitaria” e che “il pregiudizio economico rappresentato, anche in considerazione del periodo emergenziale e degli effetti dello stesso sulle attività commerciali in genere, in questo caso escusivamente estiva, appare ascrivibile a quello di cui al predetto art.61”, sospendendo quindi la chiusura del locale.

Questa “solenne” (ndr) bocciatura fa, quindi, aprire nuovi possibili scenari di possibili impugnazioni di altre realtà economiche locali già vittime della vituperata ordinanza.

Adolfo De Angeli

Seguici e condividi:

Lascia un commento

Torna su