Breaking News
Home / Meteo e Ambiente / Ambiente / Messina, calendario rifiuti di fine anno: ecco le variazioni
Messina, calendario rifiuti di fine anno: ecco le variazioni

Messina, calendario rifiuti di fine anno: ecco le variazioni

Il calendario per la raccolta rifiuti, che va dal 31 dicembre al 2 gennaio del nuovo anno, prevede alcune variazioni in vista delle Festività in corso. Messinaservizi Bene Comune comunica tutte le informazioni utili. Oggi, vigilia di Capodanno, è prefestivo e vige il divieto di conferimento rifiuti, regola che vale nelle Aree servite dalla raccolta differenziata, così come in quelle servite dai cassonetti stradali dell’indifferenziata. Giorno 1 gennaio, infatti, la raccolta non avverrà. Domani, dalle 17 alle 21, sì ai rifiuti nei cassonetti collocati a filo strada, presenti in tutte le zone non servite dal porta a porta; mentre, in quelle servite dalla raccolta differenziata, venerdì e sabato si potranno esporre i materiali previsti nel rispetto del calendario e degli orari prestabiliti. In particolare, nell’Area Nord, si esporranno umido e indifferenziato; nell’Area Sud, umido e plastica e metalli; e, nell’Area Centro, umido e carta.

Comunichiamo, inoltre, – comunica MessinaServiziche tutte le isole ecologiche resteranno chiuse nei giorni previsti come zona rossa nell’ultimo Dpcm e cioè il 31 Dicembre, e l’1, 2, 3, 5, 6 Gennaio 2021. Raccomandiamo a tutti i cittadini – spiega Giuseppe Lombardo, presidente di Messinaservizi Bene Comune – di attenersi alle disposizioni esposte in questi calendari e di non gettare i rifiuti in modo indiscriminato per agevolare i nostri operatori ed evitare multe salatissime, poiché visto i numerosi conferimenti non conformi durante le giornate del 25 e 26 scorso, soprattutto per l’indifferenziata nell’Area Nord, il passaggio degli operatori sarà anticipato da squadre dei Vigili Urbani per la verifica ed eventuale erogazione di sanzione prima della raccolta. Inoltre, si ricorda che anche il 2 gennaio, essendo prefestivo, non sarà possibile conferire nei cassoni stradali della raccolta indifferenziata”.

Seguici e condividi:

Lascia un commento

Torna su