Breaking News
Home / Cronaca / Party vietato innesca focolaio Covid
Party vietato innesca focolaio Covid

Party vietato innesca focolaio Covid

Tutto è partito da una festa privata che, come sappiamo, è espressamente vietata per Dpcm. Inevitabili gli assembramenti nel locale che ha ospitato il party, a Nicosia, nell’Ennese. Subito dopo, i primi sintomi nei partecipanti. Infetti cittadini di Capizzi, nel Messinese. Sono stati 58 i tamponi risultati positivi ma il contagio si sarebbe esteso anche ad altre persone. Il focolaio di Coronavirus sta mettendo a rischio l’intero centro abitato di tremila abitanti.

Di alcuni dei test per la rilevazione del virus si è ancora in attesa dell’esito. Non facile tracciare la rete dei contatti. “La situazione è molto critica“. Lo ha affermato il sindaco di Capizzi, Leonardo Principato Trosso. “Non possiamo – ha proseguito il Primo Cittadino – permetterci di sottovalutare l’emergenza sanitaria che sta modificando le nostre abitudini di vita“. Lo ha dichiarato il Primo cittadino di Capizzi, Leonardo Principato Trosso.

Seguici e condividi:

Lascia un commento

Torna su