Breaking News
Home / Meteo e Ambiente / Ambiente / Zona blu Area Centro, rallentata la rimozione cassonetti: colpa degli amministratori di condominio
Zona blu Area Centro, rallentata la rimozione cassonetti: colpa degli amministratori di condominio

Zona blu Area Centro, rallentata la rimozione cassonetti: colpa degli amministratori di condominio

Non è stata totale la collaborazione degli amministratori dei condomini della Zona Blu dell’Area Centro. Per questo motivo, la rimozione dei cassonetti avverrà ma in modo rallentato, iniziando, come da programma, in settimana entrante, ma gradualmente e a certificazione di saturazione delle consegne dei kit in ogni micro zona di servizio. Lo comunica MessinaServizi Bene Comune.

Alcuni amministratori di condominio dell’Area Centro avrebbero segnalato, o richiesto, la consegna dei carrellati “solo dopo la nostra comunicazione di avvio del porta a porta. Messinaservi ha allora deciso di andare incontro soprattutto alle utenze condominiali predisponendo la rimozione frazionata dei cassonetti, che “non avverrà tutta a partire dalla prossima settimana ma solo Da viale Giostra fino a via Palermo, a seguire fino al torrente Boccetta e per concludere la zona Blu subito dopo fino la Via Sant’agostino”.

La situazione verrà gestita nel modo seguente. Messinaservizi comunica che continuerà a sollecitare “tutti quegli amministratori che ancora, e sono tanti, nonostante abbiano ricevuto da oltre un anno i kit condominiali, a renderli utilizzabili dai condomini stessi, invece chi ancora non ha ricevuto il Kit dei carrellati o il misto carrellati/sacchetti ad attivarsi al più presto a contattare la società per la consegna dei mastelli o carrellati al n 333 615 4097 e prenotare l’eventuale consegna“.

Si invita – conclude MessinaServizi –soprattutto le utenze condominiali a sollecitare i propri amministratori dove già sono presenti i kit condominiali per essere messi nelle condizioni di poter fare la raccolta differenziata, poiché abbiamo riscontrato che decine di condomini sono ancora hanno ancora i kit ancora imballati proprio per come sono stati consegnati“.

Seguici e condividi:

Lascia un commento

Torna su