Breaking News
Home / Cronaca / Messina, madre non paga gli alimenti alla figlia minore: assolta
Messina, madre non paga gli alimenti alla figlia minore: assolta

Messina, madre non paga gli alimenti alla figlia minore: assolta

Si è svolto oggi, a Messina, davanti al Gip competente, la dott.ssa Monica Marino, il giudizio a carico di G.L. accusata di far mancare i mezzi di sussistenza alla figlia minore d’età. I fatti risalgono all’epoca di una querela elevata dall’ex convivente dell’imputata. L’uomo lamentava di non ricevere dall’imputata l’assegno di mantenimento quantificato in favore della figlia.

Su richiesta della Procura, il Gip con decreto penale condannava G.L. La donna, tramite l’Avv. Piera Basile del Foro di Barcellona, presentava opposizione chiedendo di essere giudicata col rito abbreviato. Nello specifico, in sede di discussione, l’Avv. Basile riusciva a dimostrare che l’inadempimento dell’imputata era dovuto a condizioni di oggettiva impossibilità non dipendenti dalla sulla volontà.

Il legale ha, altresì, dimostrato che G.L. non agiva per dolo, elemento essenziale alla sussistenza del reato imputato alla sua assistita. La madre infatti, pur se materialmente impossibilitata a versare il periodico assegno di mantenimento, riusciva tuttavia ad approvvigionare la minore di vestiario e generi alimentari non appena si trovasse nella disponibilità economica.

Dimostrato ciò, in udienza, nonostante il Pubblico Ministero avesse chiesto la condanna di G.L. alla pena di 30 giorni di reclusione, il Gip ha dichiarato l’assoluzione dell’imputata.

Seguici e condividi:

Lascia un commento

Torna su