Breaking News
Home / Società / Sanità / Messina s’illumina di giallo: “Facciamo luce sull’Endometriosi”
Messina s’illumina di giallo: “Facciamo luce sull’Endometriosi”

Messina s’illumina di giallo: “Facciamo luce sull’Endometriosi”

Il 27 marzo sarà la Giornata della consapevolezza e della ricerca sull’Endometriosi

Illuminare di giallo tutti i monumenti più rappresentativi delle città italiane con l’obiettivo di informare e favorire la prevenzione rispetto all’endometriosi, malattia cronica invalidante. Sono 3milioni in Italia e 175milioni nel mondo le donne che ne soffrono. In media, ne è affetta una donna su 10. Ed ecco allora arrivare a marzo, mese della consapevolezza dell’endometriosi, la campagna di sensibilizzazione promossa dal Team Italy di World Wide EndoMarcch, rappresentata da Giusy Martino. A Messina, ad accogliere la call to action i Grillini dello Stretto con una e-mail indirizzata al Rettorato dell’Università. La proposta ha ricevuto favorevole accoglimento. E così la sede centrale dell’Ateneo peloritano rimarrà illuminata per l’intero mese. Segue lo nota a loro firma.

L’endometriosi è una patologia femminile dovuta alla proliferazione di cellule endometriali, normalmente presenti nella cavità uterina, al di fuori di questa. Tale anomalia causa uno stato infiammatorio cronico sia a carico dell’ apparato genitale sia degli organi circostanti. È una malattia subdola, con ritardo diagnostico, che oscilla tra i 5 e i 9 anni, ritardo che può compromettere irrimediabilmente la qualità di vita della donna, causando in alcuni casi anche l’infertilità. Una patologia ancora oggi poco conosciuta, nonostante sono 3 milioni in Italia e donne con diagnosi accertata (#unasudieci).

A Marzo, mese della consapevolezza dell’endometriosi, il team Italy della Worldwide EndoMarch ha organizzato una call-to-action ‘Facciamo luce sull’endometriosi‘: illuminare di giallo i monumenti/palazzi più importanti le città italiane. attendiamo risposta dalle altre istituzioni coinvolte, affinché possano splendere di luce gialla anche Palazzo Zanca, il Palazzo del Governo e la stele della Madonnina con il bastione del Forte San Salvatore. Informazione, prevenzione e diagnosi precoce sono le principali armi per combattere l’endometriosi è una malattia ‘invisibile’ che però esiste!“.

Call to action Team Italy Worldwide EndoMarch
Seguici e condividi:

Lascia un commento

Torna su