Breaking News
Home / Politica / Circoscrizioni / Restyling e messa in sicurezza di Villa Dante: le proposte del Pd
Restyling e messa in sicurezza di Villa Dante: le proposte del Pd

Restyling e messa in sicurezza di Villa Dante: le proposte del Pd

Un totale di circa 900mila euro per il “nuovo look” di Villa Dante e per la messa in sicurezza dell’area. I fondi per la riqualificazione sono destinati dal Consiglio comunale. La nota del Circolo del Pd della III Circoscrizione è rivolta all’Ing. Antonio Amato, Dir. Dip Servizi Tecnici del Comune di Messina, Arch. Giuseppe Marotta, Ing. Lorenza Palmeri, Agr. dott. Salvatore Salpietro, Arch. Francesco Pintaudi. Ne segue il testo. “Il Dipartimento dei Servizi Tecnici di Palazzo Zanca, diretto dall’Ing. Antonio Amato, ha aggiudicato l’appalto per la progettazione esecutiva, la direzione dei lavori e il coordinamento per la sicurezza dei lavori ad un team di quattro professionisti: l’Arch. Giuseppe Marotta, l’Ing. Lorenza Palmeri, l’agronomo dott. Salvatore Salpietro e l’Arch. Francesco Pintaudi. Gli interventi previsti dal capitolato d’appalto, per l’importo di circa un milione di euro (fonte Gazzetta del Sud), riguardano la ristrutturazione di tutti gli immobili ricadenti nella struttura, le attrezzature e gli impianti presenti all’interno della stessa.

In particolare, i lavori dovrebbero prevedere l’adeguamento di vari impianti elettrici, dei giochi d’acqua (?), di sollevamento acqua dal pozzo interno; nonché la manutenzione della recinzione in legno del perimetro della vasca con relativa impermeabilizzazione della stessa; la manutenzione dell’impianto di irrigazione ed il ripristino dell’impianto di video-sorveglianza in buona parte manomesso da atti vandalici. Al di là di questi interventi, ma non è questa la sede opportuna di discussione, nulla è stato accennato riguardo la gestione della Villa, delle aree verdi, degli impianti sportivi e delle strutture fino ad oggi inutilizzati o gestiti in modo inadeguato. Gestione in house, gestione privata, forme miste di co-gestione, convenzioni di gestione con Società Sportive o Culturali, con Associazioni di Volontariato? Nulla è dato sapere, “Questo è il futuro (neanche tanto) dilemma”, come evidenziato dallo stesso redattore nell’articolo sulla Gazzetta del Sud.

Il Direttivo del Circolo PD della III Circoscrizione, competente per territorio, che aveva già con nota del 13-12-2020 sollevato il problema agli organi competenti, preso atto dell’avvio della fase progettuale propedeutica agli interventi da realizzare e dell’assoluta mancanza di previsione di interventi relativi all’accessibilità alla struttura e alla sicurezza (eccezion fatta per il parapetto in legno a protezione della vasca), confrontatosi con tesserati, amici e simpatizzanti, valutate le criticità”.

Seguici e condividi:

Lascia un commento

Torna su