http://www.tirrenaimmobiliare.it/
Piero Adamo (SiAmo Messina) su viabilità di Faro Superiore: "Si ripristini la strada principale"
Faro Superiore
Categoria: Politica / Tag:
16/05/2017 11:22:01

Il Consigliere Comunale Piero Adamo, raccogliendo le sollecitazioni pervenute dall’Associazione “Il Lanternino” nelle persone dei suoi rappresentanti Dott.ri Pino Mancuso e Daniele De Vincenzo, è tornato a parlare di Faro Superiore: il villaggio, definito da Adamo “territorio purtroppo da tempo trascurato da parte dell’Amministrazione”, è stato di recente interessato da importanti lavori svolti nell’interesse di Terna per realizzare la posa di cavi ad alta tensione dell’elettrodotto 150K Sorgente – Messina Riviera/Rizziconi, per i quali lo stesso Adamo aveva sollecitato l’Amministrazione a rivedere il luogo dove collocare traliccio e sottostazione con interrogazione a risposta scritta che tuttavia non ha avuto esito positivo.

Il consigliere tiene a ricordare che con la nota 7530 dell’ 11 gennaio scorso, in riscontro alla predetta interrogazione, il Dirigente alla Mobilità aveva evidenziato l’opportunità,  per dare seguito alla proposta di rivedere il luogo dove collocare traliccio e sottostazione, di operare a mezzo conferenza dei servizi, ma nei fatti, non è stato dato alcun seguito alla citata conferenza dei servizi.

Inoltre i lavori ormai realizzati hanno distrutto la principale strada del Villaggio che si presenta in stato  a dir poco precario.

Alla luce di questa situazione, Piero Adamo, insieme con l’Ass. “Il Lanternino”, chiede all'Amministrazione di voler provvedere a ripristinare o sollecitare la ditta esecutrice dei lavori, affinché la strada principale di Faro Superiore sia adeguatamente ripristinata con la collocazione del manto bituminoso nonché della segnaletica orizzontale del tutto assente. 

Alfredo Gentile



0 Commenti


Per commentare gli articoli è necessario essere loggati alla Community messina7.it.
Inserisci i dati del tuo account o, se non sei ancora un utente della nostra Community, registrati qui.




COMMENTI