Home / Cronaca / Protesta dei migranti allo SPRAR di Curcuraci: interviene Cacciotto
Protesta dei migranti allo SPRAR di Curcuraci: interviene Cacciotto

Protesta dei migranti allo SPRAR di Curcuraci: interviene Cacciotto

Ieri mattina i migranti si sono barricati allo SPRAR di Curcuraci. Sembra che la protesta arrivi per la mancata concessione del pocket money. E’ stato richiesto l’intervento dei militari dell’arma. “Questa situazione – scrive il consigliere della III circoscrizione, Alessandro Cacciotto – dimostra il grave problema migranti in città e l’alone di mistero che caratterizza la gestione”.

“Purtroppo – continua ancora Cacciotto –  molti migranti vagano per la città senza meta, fuori controllo. Non c’è nessuna forma di integrazione e l’accoglienza resta un grosso punto interrogativo. Con i colleghi Gioveni e Carreri ho più volte rappresentato le preoccupazioni sull’ex caserma di Bisconte per la quale è in corso il nuovo bando di gestione”.

E’ opportuno dunque, secondo il consigliere, un cambio di passo nell’accoglienza: “Sarebbe opportuno che il sindaco, latitante sull’argomento, facesse sentire la sua voce. Infine, si potrebbero stilare, come accaduto in altre città, dei protocolli tra la Prefettura e le cooperative che gestiscono i migranti in cui quest’ultimi siano impegnati in lavori socialmente utili. Insomma – conclude Cacciotto – non è più possibile tacere sulla delicata questione dei migranti che investe la nostra città”.

Seguici e condividi:

Lascia un commento

Torna su