Home / Meteo e Ambiente / Ambiente / Potatura cittadina: palma pericolante in via XXIV maggio, gli assessori Cacciotto e Gioveni sul tema
Potatura cittadina: palma pericolante in via XXIV maggio, gli assessori Cacciotto e Gioveni sul tema

Potatura cittadina: palma pericolante in via XXIV maggio, gli assessori Cacciotto e Gioveni sul tema

Oggi i consiglieri Alessandro Cacciotto (terza circoscrizione) e Libero Gioveni (Consiglio comunale), in una nota, si sono rivolti all’amministrazione tornando sul tema potatura, particolarmente dibattuto negli ultimi giorni.

In particolare i due consiglieri si soffermano sul fatto che il Direttore dei lavori, Giuseppe Ferrante, abbia chiesto ed ottenuto un’autorizzazione per andare ad Ortigia ad effettuare degli studi teologici, “nel bel mezzo della programmazione per la potatura”.

Aggiungendo e lamentando, oltre al silenzio registrato finora sulla vicenda da parte dell’Assessore competente Ialacqua, che di tale lavoro di programmazione non vi è ancora traccia.

Molti Villaggi della città versano in una situazione di degrado ed abbandono ormai da anni con una seria compromissione di quello stile di vita  che, almeno a parole, avrebbe dovuto essere una delega dello stesso Assessore Ialacqua” asseriscono i due Consiglieri.

Il consigliere Gioveni ha inoltre messo in luce una specifica criticità in materia, relativa ad una palma posta in via XXIV Maggio all’incrocio con via S. Agostino.

Il titolare dell’edicola ubicata proprio a ridosso della palma – spiega Gioveni – che più volte ha segnalato a palazzo Zanca il problema, teme che da un momento all’altro la pianta, evidentemente colpita anch’essa dal punteruolo rosso, possa cadere, con le immaginabili conseguenze che ne potrebbero scaturire per la sua attività”.

Infine, tenuto conto che dagli inizi di marzo non sarà più possibile effettuare lavori di potatura, i due consiglieri concludono la loro nota invitando l’amministrazione a fare luce sulla vicenda, e ad attivarsi urgentemente al fine di risolvere le criticità segnalate.

Seguici e condividi:

Lascia un commento

Torna su