Home / Cronaca / Deteneva in un casolare 3 ordigni esplosivi artigianali e numerose munizioni da fucile: arrestato dai Carabinieri
Deteneva in un casolare 3 ordigni esplosivi artigianali e numerose munizioni da fucile: arrestato dai Carabinieri

Deteneva in un casolare 3 ordigni esplosivi artigianali e numerose munizioni da fucile: arrestato dai Carabinieri

I Carabinieri della Stazione di Santa Lucia del Mela, nel pomeriggio di ieri, hanno arrestato in flagranza un pastore per detenzione illegale di esplosivi.

L’attività è frutto di un articolato servizio mirato al contrasto della detenzione illegale di armi nelle località più remote del territorio ed è stata possa in essere con l’ausilio dei Carabinieri dello “Squadrone Eliportato Cacciatori di Sicilia”.

In particolare i militari hanno localizzato, in un’impervia zona montana a più di un’ora di strada dal centro cittadino, un casolare rurale in uso al pastore cinquantaquattrenne Antonino Impalà, al cui interno sono stati rinvenuti 3 ordigni esplosivi dal peso totale di circa 1.6 kg, occultati in una cassapanca chiusa a chiave.
Questi erano stati confezionati artigianalmente e dotati di miccia a lenta combustione, ed il loro potenziale detonante era tale che, una volta fatti brillare dai militari del Nucleo Carabinieri Artificieri di Catania la deflagrazione è stata avvertita dagli abitanti del vicino paese.

Inoltre, durante la perquisizione, sono state rinvenute numerose cartucce per fucile calibro 12.

Una modica quantità di polvere pirica contenuta negli ordigni è stata sequestrata e sarà trasmessa ai competenti laboratori del RIS di Messina per gli esami tecnici al fine di stabilirne la composizione chimica e verificarne l’eventuale ulteriore impiego in altre circostanze.

L’arrestato al termine delle formalità di rito è stato associato presso la casa circondariale di Barcellona Pozzo di Gotto.

 

Seguici e condividi:

Lascia un commento

Torna su