Home / Cultura / Cinema e TV / Castelfranco Emilia: Il messinese Francesco Anania presenterà il Premio Apox Award
Castelfranco Emilia: Il messinese Francesco Anania presenterà il Premio Apox Award

Castelfranco Emilia: Il messinese Francesco Anania presenterà il Premio Apox Award

Sarà Francesco Anania, di San Filippo del Mela – Me, a presentare il Premio Apox Award a Castelfranco Emilia in provincia di Modena.

Una tre giorni dedicata al cinema e allo spettacolo da giorno 8 al 10 giugno.

Un evento organizzato dall’Associazione “L’Arte di Apoxiomeno”, in collaborazione con il Comune di Castelfranco Emilia, patrocinato dalla Consulta Universitaria del Cinema, nell’ambito dell’omonima Rassegna, organizza per la XXII Edizione 2018 un concorso cinematografico under 20, a tema unico, indirizzato agli alunni delle Scuole superiori delle provincie di Modena e Bologna.

“Facciamo Squadra per la sicurezza” questo è il tema del Progetto di educazione alla legalità, attraverso l’elaborazione di corti cinematografici prodotto con sistemi non professionali (iphone, ipad, tablet, smartphone…).

Al progetto hanno aderito tutte le Scuole ed Istituti di ogni ordine e grado per un tema, quello del rispetto delle regole, di estrema attualità, affrontate attraverso l’occhio cinematografico, seguendo la libera ispirazione degli studenti.

L’invito è quello di riflettere sulla legalità e di come il rispetto delle regole sia necessario per essere liberi nell’ambito do igni nucleo sociale, a partire dalla famiglia per arrivare alla scuola, in qualunque frammento di vita quotidiana, come durante l’attività sportiva.

Il premio avrà la cornice del Castello di Panzano, sede della Collezione privata di auto storiche Righini, di Villa Sorra, antica villa dell’Età Romana importante esempio di giardini romantici dell’Emilia Romagna, del Teatro Dadà, teatro urbano attivo dagli inizi del 700.

Così Francesco Anania, volto di Antenna del Mediterraneo, voce di Radio Milazzo e Radio Blu Italia e firma del nostro giornale, volerà in Emilia per un altro grande appuntamento che lo vedrà protagonista e aprirà in effetti, per lui, un estate ricca di appuntamenti da presentare.

Ci sono storie che a volte ti obbligano ad una seria e lunga gavetta. Storie che nascono per caso, seguendo vocazioni naturali o semplici passioni. Storie che nascono per gioco e poi diventano serie o importanti a secondo dell’angolazione da cui si vogliono guardare e giudicare.

Quella di Francesco Anania sembra calzare con questo doveroso preambolo. Quando ormai venticinque anni fa, un gruppo di amici, in Sicilia, nell’immediato entroterra milazzese, precisamente nella Valle del Mela, decise di lanciare una serie di nuove iniziative sia sportive che culturali, non si immaginava che una simile timida associazione sarebbe arrivata alle soglie di Holliwood e del consesso culturale mondiale.

Francesco Anania, non ci pensava, ma ci credeva. Per questo si è caricato il peso dell’associazione sulle spalle e salito sul pacoscenico a presentato tutto quello che c’era da presentare.

Con la solita politica dei piccoli passi passò da una kermesse di atletica leggera su strada di 10 km, aperta ai corridori amatori locali ad una gara internazionale conosciuta in tutta Italia. Ad essa si affiancò, la sera prima, la serata di gala che via via vide sul palcoscenico della Divertiamoci correndo artisti di fama nazionale e campioni dello sport medagliati alle olimpiadi e nei campionati continentali.

Ma dovendo gratificare ancor più questi illustri ospiti pensò di creare il Premio Apoxiomeno, che oggi si svolge in tutto il territorio nazionale e che nel frattempo è diventato Rassegna itinerante con la cerimonia finale che per il 2018 si svolgerà a Roma nei teatri di Cinecittà World.

Questa ascesa non ha però allontanato, il patron Francesco Anania, dall’impegno sul territorio. Nasce da qui la presenza della rubrica “Momenti” sia in Radio che in Televisione. L’eco parte da Radio Milazzo e da Antenna del Mediterraneo di Capo d’Orlando; le trasmissioni sono seguitissime e raccontano il quotidiano, le feste, le imprese, gli odori e i colori della nostra Italia. Uno spaccato culturale che vede protagonisti la gente comune, ma anche i protagonisti culturali dello sport, della comunicazione, della sociologia, dello spettacolo e di tutto ciò che al momento fa notizia e va raccontata.

E per non farsi mancare niente a tutto ciò si aggiungono le piazze, i palazzetti, i teatri e i luoghi d’incontro dove Francesco organizza e conduce serate a tema, di beneficenza, l’ormai collaudata “Ragazzo e ragazza dell’anno” giunta alla sua undicesima edizione, kermesse di moda e spettacolo che coinvolge centinaia di giovani ragazzi e ragazze della provincia di Messina, che ha lo scopo di segnalare futuri protagonisti della vita sociale, esaltando le doti e le caratteristiche dei partecipanti. Non ultima la decisione dei Patron nazionali di affidare a Francesco Anania il ruolo di talent scout per la provincia di Messina nel collaudatissimo “Miss Reginetta d’Italia” dove quest’anno presenterà la finale di Milano Marittima.

Centinaia sono le manifestazioni organizzate tutti gli anni in ogni luogo d’Italia, canore, di moda, di varietà, di cabaret, di beneficenza, con un successo strepitoso che aggiunge lustro all’opera del Presidente, e che sollecita a non fermarsi ed intraprendere nuove avventure.

Francesco Anania ha ancora molti sogni nel cassetto: “nessuno mi ha mai fatto fare un salto enorme in dieci anni di carriera. Ho fatto tutto da solo, sfruttando il mio lavoro, passo dopo passo. Ma se sei bravo prima o poi ce la fai”: il conduttore si racconta. Bravo presentatore, misurato, asciutto, fresco, non perde mai la calma; cavalca l’onda con l’aria di chi sembra divertirsi parecchio. A chi si ispira Francesco Anania: “ho guardato tanta tv, magari mi porto dietro in maniera inconscia tutto quello che guardo. Da Pippo Baudo a Carlo Conti, da Paolo Bonolis ad Amedeus senza dimenticare gli altri e le tv straniere. Sono un misto di quello che ho guardato da bambino, quello che ho guardato da adolescente e quello che vedo quotidianamente”.

Seguici e condividi:

Lascia un commento

Torna su