Home / Cronaca / Messina, “lei mi ha violentato”: un messinese querela la compagna
Messina, “lei mi ha violentato”: un messinese querela la compagna

Messina, “lei mi ha violentato”: un messinese querela la compagna

“Ping pong” di sciabolate tra gli pseudo innamorati, protagonisti di una vicenda giudiziaria che ha dell’incredibile. Un continuo di litigi e sfuriate.

La storia tra i due messinesi era inizia 9 anni fa; un grande amore e una convivenza. Poi, il desiderio di Tiziana di avere un figlio; decisione che Simone non accetta assolutamente. L’uomo vi si oppone fermamente.

Lui: “lei mi ha violentato”, e la querela; lei lo accusa di maltrattamenti, e lo denuncia. Secondo quanto riferito dal legale dell’uomo, la donna lo avrebbe costretto ad un rapporto sessuale, facendo leva sul “non mi ami abbastanza”.

I carabinieri
, intervenuti sul posto su richiesta dell’uomo, invitano la coppia a rivolgersi ad un avvocato.

Il giorno seguente, è la polizia, chiamata da Tiziana, ad intervenire per sedare l’ennesimo litigio. Dal racconto, emergono maltrattamenti che avrebbe ricevuto dal compagno mentre era in preda all’effetto di sostanze stupefacenti; lui le avrebbe anche sferrato un morso.

Scattano immediatamente le manette per l’uomo, che viene poi sottoposto agli arresti domiciliari. Assistito dal proprio legale, nega dinanzi al GIP tutte le accuse a suo carico, dichiarando di  aver subìto dalla compagna atti efferati di violenza sessuale.

L’uomo ritorna in libertà. Il legale designato presenta richiesta di scarcerazione per il suo assistito, successivamente accolta dall’Autorità Giudiziaria.

La donna risulta attualmente indagata e dovrà rispondere anche di danneggiamento. Quanto al presunto uso di sostanze stupefacenti di cui la donna accusava il compagno, non ne è emersa traccia neppure dalle perquisizioni eseguite dalla Polizia.

Lascia un commento

Torna su