Home / Cultura / Teatro Parioli: al via la XXII edizione del Premio “Apoxiomeno Award” La cerimonia di consegna dell’ambito riconoscimento si terrà il 19 luglio alle 20.00. Tra i premiati: Mark Strong, Robert Moresco, Daniele Liotti, Duccio Forzano e Gioacchino Giomi
Teatro Parioli: al via la XXII edizione del Premio “Apoxiomeno Award” La cerimonia di consegna dell’ambito riconoscimento si terrà il 19 luglio alle 20.00. Tra i premiati: Mark Strong, Robert Moresco, Daniele Liotti, Duccio Forzano e Gioacchino Giomi

Teatro Parioli: al via la XXII edizione del Premio “Apoxiomeno Award” La cerimonia di consegna dell’ambito riconoscimento si terrà il 19 luglio alle 20.00. Tra i premiati: Mark Strong, Robert Moresco, Daniele Liotti, Duccio Forzano e Gioacchino Giomi

Il Teatro Parioli di Roma ospiterà oggi la XXII edizione del premio “Apoxiomeno Award”, dedicato alle arti performative con cinema, televisione, musica, arte e sport in divisa. L’idea del premio, che sarà presentato da Annalisa Diante Cordone e Francesco Anania, è del Tenente Colonnello Orazio Anania che, oltre a essere l’indiscusso Direttore Artistico, presiede l’Associazione “L’Arte di Apoxiomeno” ed ha anche l’obiettivo di contribuire alla promozione e alla diffusione della cultura della legalità. Il riconoscimento, anche quest’anno, viene assegnato a personaggi, dello spettacolo e della cultura internazionale che, attraverso la loro attività lavorativa o professionale, hanno dato lustro alle Forze dell’Ordine. Dall’anno scorso sono consegnati dei riconoscimenti in ricordo di Alberto Sordi, con il consenso della famiglia dell’attore scomparso. Il premio è dedicato ad Alberto Sordi, molto sensibile al tema della legalità e vicino con simpatia alle forze dell’ordine, e sarà consegnato direttamente dal nipote del grande attore romano, il giornalista e conduttore radiotelevisivo Igor Righetti, ideatore del programma quotidiano di culto sui linguaggi della comunicazione “Il ComuniCattivo” in onda per 12 anni consecutivi su Rai Radio 1 e RaiDue, direttore del mensile Mese per Mese e del quotidiano Mesepermese.it nonche docente universitario di Comunicazione.

L’Apoxiomeno, che da 22 anni porto avanti, è di grande attualità, soprattutto in questo momento storico ed è un punto d’incontro tra la vita reale e la finzione. Tra il tutore dell’ordine, che tutti i giorni affronta le difficoltà del mestiere, e il genere poliziesco, noir, giallo che questa vita la vuole raccontare con la spettacolarizzazione necessaria. Le partecipazioni di alte cariche delle Forze dell’Ordine e di star internazionali dimostrano che il tema è molto sentito e di grande contemporaneità” – spiega Anania. “Il nostro premio è secondo solo al Festival del cinema poliziesco di Liegi che organizzano in memoria di Georges Simenon, autore del Commissario Maigret – sottolinea il direttore artistico – la serata vedrà anche una mostra di vignette dedicate all’arma curate da Antonio Mariella”. Tra i premiati di questa edizione: l’attore britannico Mark Strong, Robert Moresco, vincitore del Premio Oscar come Migliore sceneggiatura originale per CRASH, Daniele Liotti, Alessandro Meluzzi, sociologo criminilogo, i Peshmerga, l’esercito del Kurdistan che ha sconfitto l’Isis fermandone una preoccupante avanzata, i registi Duccio Forzano e Renzo Martinelli, il luogotenente dei carabinieri Francesco Esposito. il Comandante Generale dei Vigili del Fuoco, Gioacchino Giomi, Jan Maciejewski, sociologo Università di Wroclaw (Breslavia), i colonnelli Corina Gerogescu della Polizia Nazionale della Romania e Olaru Florin, in rappresentanza dell’I.P.A. (International Police Association), organo del Consiglio Economico e Sociale d’Europa, dell’ONU e dell’O.A.S., tra i patrocinanti l’evento. Ed ancora Franco Lechner, in arte Bombolo, divenuto famoso soprattutto per aver interpretato il personaggio di Venticello, ladruncolo e informatore della polizia, nella serie poliziesca dell’ispettore Nico Giraldi, in cui appare in nove degli undici film realizzati, nelle serie cinematografiche de “Er monnezza”, che sarà rappresentato dalla figlia Stefania, che ritirerà il Premio intitolato per conto del padre e di Thomas Millian che lo aveva accettato prima della sua scomparsa, Roberto Riccardi, Colonnello dei Carabinieri e Capo Ufficio Stampa dell’Arma, premiato nella categoria “Letteratura” in qualità di scrittore di “La notte della rabbia” edito da Enaudi,: Luca Serra Bigazzi: Maggiore della Polizia privata ed Enrica Cammarano, per la sua attività di giornalista a favore delle Forze dell’Ordine.

L’evento sarà allietato con le straordinarie performance artistiche di Daniele Panini, attualmente nel cast de “La Traviata” in scena a Caracalla, che aprirà la serata con la coreografia L’ubriaco, del Soprano Nunzia Durante e di Angelica Anania, ballerina classica della scuola di Carolina Basagni.

 

Non mancherà un messaggio di comunicazione sociale per i meno fortunati con la proiezione del video “La vita è una danza” alla presenza dei ragazzi speciali di Olivarella (Me). Sulle note di “Una vita in vacanza” i ragazzi del laboratorio Giovanni Paolo II portano dalla Sicilia un inno alla vita. Il video rappresenta un momento di riflessione per chi tratta la disabilità come una malattia. Le riprese del video, che nasce circa due anni fa per iniziativa dell’allora Parroco Padre Dario Mostaccio, sono state effettuate al Castello di Milazzo.

Autorevole il parterre delle personalità presenti, tra le quali l’Ambasciatrice del Kurdistan, Rezan Kader e il Diplomatico dell’Uzbekistan, Rusam Kayumov, il Gen. Brig. Massimo Minnitti, capo reparto Cerimoniale dell’Arma dei Carabinieri, il Responsabile dell’area di staff “Palinsesti e Piani” della RAI, Gianfranco Noferi, il produttore cinematografico, Bruno Bevilacqua di Santangelo, lo sceneggiatore e regista Marco Tullio Barboni, la regista di Sky, Ginevra Barboni, Fabrizio Zappi, capostruttura Miniserie, TV Movie di attualità e Docufiction Rai Fiction, il campione di rugby argentino Omar Sebastian Velasquez e Francesca Nocerino del TG2.

Eleonora Brigliadori.

Nelle precedenti edizioni sono stati premiati tra i tanti: Sergej Michalkov, Jack O’Halloran, Corinne Touzet, Ottavia Piccolo, Pino Ammendola, Gabriel Garko, Helen Mirren, Abel Ferrara, Vittorio Storaro, Remo Girone, Paul Haggis, Billie August, Manuela Arcuri, Colin Firth, Gina Lollobrigida, Massimo Ranieri, Franco Nero, Michele Casagrande, lo scrittore Andrea Camilleri, Lando Buzzanca, Francesco Guccini e Renato Pozzetto.

L’evento è patrocinato dal Ministero degli Interni, Mibact, Presidenza Consiglio Regionale Lazio, Amministrazione di Roma, Comando Generale Guardia di Finanza, Vigili del Fuoco, Arma dei Carabinieri, Coni, Fair Play European Movement, Comitato Nazionale Fair Play, ANCRI, International Police Association.

Seguici e condividi:

Lascia un commento

Torna su