Home / Cronaca / Lillo Valvieri: “Nessuno tocchi il nome della via Garibaldi”
Lillo Valvieri: “Nessuno tocchi il nome della via Garibaldi”

Lillo Valvieri: “Nessuno tocchi il nome della via Garibaldi”

Il presidente dell’associazione “Le Vetrine di via Garibaldi” interviene in merito alla proposta lanciata dal consigliere comunale del gruppo misto, Salvatore Sorbello, di intitolazione della via alla Madonna Assunta.

Apprendo con stupore la notizia della proposta di modifica del nome della via Garibaldi con un altro nome facente riferimento al mondo della religione. Ritengo che la proposta del consigliere Salvatore Sorbello non sia opportuna per tempi, modi e per il suo significato più profondo”, afferma Valvieri.

Il presidente dell’associazione crede sia più importante concentrarsi sui reali problemi di una città che conta già quasi un centinaio tra vie e piazze dedicate al mondo della chiesa: “Non vorremmo che richieste populiste e anacronistiche come questa servissero a spostare l’attenzione dall’impossibilità di risolvere i problemi reali della città che, sono certo, il consigliere vorrà affrontare nelle sedi e nei modi opportuni”.

Qualora l’interesse del consigliere volesse ulteriormente focalizzarsi sulle sorti della via Garibaldi, il presidente Valvieri lo invita ufficialmente ad una collaborazione e ad un proficuo scambio di proposte su più fronti: “Da quasi un anno a questa parte la nostra associazione si propone come trait d’union tra il mondo della politica e la cittadinanza per raccogliere le esigenze di negozianti e abitanti di una delle principali vie della città. Le nostre battaglie sono incentrate sulla messa in sicurezza, sull’abbattimento delle barriere architettoniche, sul rispetto delle attività di decoro e pulizia della zona e, soprattutto, sul rilancio in chiave turistica ai fini di uno sviluppo economico della via Garibaldi”.

Se il consigliere Sorbello riterrà opportuno informarsi sui condomini che sono soliti allagarsi alle prime piogge estive o su quelli che subiscono l’invasione di qualsiasi insetto per la mancata pulizia della via o sulla necessità di accelerare il percorso per la realizzazione dei parcheggi per favorire anche il commercio della zona, l’associazione “Le Vetrine di via Garibaldi” sarà lieta di collaborare nell’esclusivo interesse della cittadinanza”, conclude Valvieri.

Lascia un commento

Torna su