Home / Cronaca / Locale / Rometta Marea intitola uno spazio verde a Peppino Impastato
Rometta Marea intitola uno spazio verde a Peppino Impastato

Rometta Marea intitola uno spazio verde a Peppino Impastato

Nei giorni scorsi la villetta di via Mezzasalma è stata intitolata a Giuseppe Impastato, noto come Peppino, giornalista e attivista italiano. Popolare per le sue denunce contro le attività di Cosa Nostra, Impastato fu assassinato il 9 maggio 1978.

La proposta nata dalla commissione toponomastica di Rometta e approvata dalla Prefettura, è stata benevolmente accolta dall’amministrazione comunale romettese guidata dal sindaco Nicola Merlino. Il Primo Cittadino ha fatto dell’onestà e integrità etica e morale il suo cavallo di battaglia, dando un buon esempio agli abitanti.

L’intestazione di piazza Stazione a Graziella Campagna, una giovane vita strappata dalla mafia, di via Roma dedicata al magistrato italiano Cesare Terranova, del ponte che collega Spadafora e Rometta a Don Pino Puglisi, ucciso dalla mafia, rispecchiano l’attenzione e la sensibilità alla legalità e l’impegno politico e sociale del sindaco Merlino.

La cerimonia di intitolazione della villa, ha visto la partecipazione di autorità civili e militari. Durante la celebrazione è stato presentato il libro dello scrittore palermitano Augusto Cavadi: Peppino Impastato martire civile. Contro la mafia e contro i mafiosi. Nel testo, Cavadi, illustra e spiega le ragioni dell’importanza della storia di Peppino Impastato.

Seguici e condividi:

Lascia un commento

Torna su