Home / Cronaca / Barcellona, furto di energia elettrica e armi nascoste: in manette due pastori
Barcellona, furto di energia elettrica e armi nascoste: in manette due pastori

Barcellona, furto di energia elettrica e armi nascoste: in manette due pastori

Arresto in flagranza, nella mattinata di ieri, per i pastori B. D. 58 anni e A. D. 36 anni, rispettivamente padre e figlio responsabili di furto di energia elettrica.

Ad arrestarli i militari dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Barcellona Pozzo di Gotto, con l’ausilio dello Squadrone Eliportato Cacciatori di Sicilia.

Al termine della perquisizione all’interno del loro ovile, i militari hanno riscontrato un allaccio abusivo direttamente sul contatore comunale che alimenta l’illuminazione pubblica, così da garantirsi la fornitura elettrica.

Nell’ambito della stessa perquisizione e al termine di un rastrellamento in un terreno adiacente all’ovile, i militari dell’Arma hanno rinvenuto un barattolo in metallo abilmente nascosto, con all’interno 10 munizioni calibro 9×21, 26 munizioni calibro 22, 33 cartucce da fucile calibro 12, un passamontagna e materiale per la pulizia delle armi.

Inoltre, sempre nello stesso terreno, ma in un punto diverso, è stato rinvenuto e sequestrato un fucile a canne mozze calibro 12 con matricola abrasa.

L’arma e le munizioni sono state repertate e saranno trasmesse al Reparto Carabinieri Investigazioni Scientifiche di Messina per gli accertamenti tecnici di laboratorio sia dattiloscopici che balistici.

Al termine delle formalità di rito i due pastori sono stati rimessi in libertà, così come disposto dal sostituto procuratore di turno della Procura della Repubblica di Barcellona Pozzo di Gotto Rita Barbieri.

Lascia un commento

Torna su