Home / Cronaca / Barcellona, furto di energia elettrica e armi nascoste: in manette due pastori
Barcellona, furto di energia elettrica e armi nascoste: in manette due pastori

Barcellona, furto di energia elettrica e armi nascoste: in manette due pastori

Arresto in flagranza, nella mattinata di ieri, per i pastori B. D. 58 anni e A. D. 36 anni, rispettivamente padre e figlio responsabili di furto di energia elettrica.

Ad arrestarli i militari dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Barcellona Pozzo di Gotto, con l’ausilio dello Squadrone Eliportato Cacciatori di Sicilia.

Al termine della perquisizione all’interno del loro ovile, i militari hanno riscontrato un allaccio abusivo direttamente sul contatore comunale che alimenta l’illuminazione pubblica, così da garantirsi la fornitura elettrica.

Nell’ambito della stessa perquisizione e al termine di un rastrellamento in un terreno adiacente all’ovile, i militari dell’Arma hanno rinvenuto un barattolo in metallo abilmente nascosto, con all’interno 10 munizioni calibro 9×21, 26 munizioni calibro 22, 33 cartucce da fucile calibro 12, un passamontagna e materiale per la pulizia delle armi.

Inoltre, sempre nello stesso terreno, ma in un punto diverso, è stato rinvenuto e sequestrato un fucile a canne mozze calibro 12 con matricola abrasa.

L’arma e le munizioni sono state repertate e saranno trasmesse al Reparto Carabinieri Investigazioni Scientifiche di Messina per gli accertamenti tecnici di laboratorio sia dattiloscopici che balistici.

Al termine delle formalità di rito i due pastori sono stati rimessi in libertà, così come disposto dal sostituto procuratore di turno della Procura della Repubblica di Barcellona Pozzo di Gotto Rita Barbieri.

Seguici e condividi:

Lascia un commento

Torna su