Home / Politica / Città Metropolitana / Città Metropolitana: sbloccati oltre 50 milioni per infrastrutture e manutenzione strade
Città Metropolitana: sbloccati oltre 50 milioni per infrastrutture e manutenzione strade

Città Metropolitana: sbloccati oltre 50 milioni per infrastrutture e manutenzione strade

La Città Metropolitana di Messina rilancia il proprio ruolo, assicurando l’utilizzo di cospicui finanziamenti ministeriali finalizzati ad interventi di manutenzione straordinaria sulla viabilità provinciale ed alla realizzazione di nuove infrastrutture sul territorio (finanziamenti Patto per il Sud/Masterplan, Finanziamenti Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, fondi MIUR).

Pur nell’attuale gravissima situazione finanziaria di Palazzo dei Leoni, che impedisce l’approvazione dei bilanci dell’Ente, anche a ausa del prelievo forzoso da parte dello Stato e dell’impossibilità da parte della Regione Siciliana di approntare soluzioni al paventato default, l’ex Provincia ha avviato tale programma di interventi dopo una proficua interlocuzione con gli uffici finanziari dell’Istituto per la Finanza e l’Economia Locale.

Ciò ha consentito di superare le difficoltà interpretative della normativa relativa all’utilizzo di risorse per investimenti in assenza di Bilancio di previsione ed in regime di gestione provvisoria.

È apparsa infatti preminente la realizzazione di una serie di interventi volti ad assicurare condizioni di sicurezza sul territorio, già gravemente colpito dalle recenti avversità naturali, piuttosto che rischiare la perdita per mancato utilizzo dei finanziamenti ministeriali.

Nell’immediato si potrà attingere alle seguenti risorse, relative all’anno 2018 e finanziate con il Decreto Ministeriale n. 49/2018 del Ministero Infrastrutture e Trasporti (MIT):
1 milione e 265 mila euro per la manutenzione e pavimentazione stradale della Nuova Panoramica dello Stretto;
235 mila euro per la sostituzione delle barriere di sicurezza e la collocazione dei giunti di dilatazione nella Nuova Panoramica dello Stretto;
375 mila 288 euro per lavori di miglioramento della sicurezza lungo la S.P. n. 15 nel Comune di Limina e Antillo.

Nell’ambito dello stesso programma ministeriale, entro la fine di quest’anno, risulteranno disponibili anche le risorse relative all’annualità 2019 pari a 4 milioni 688 mila euro.

Il secondo programma di finanziamento si riferisce ad economie accertate da parte del Ministero per una somma complessiva pari a 345 mila 979 euro, destinate ad interventi di manutenzione straordinaria per alcune SS.PP. della zona nebroidea, tirrenica e dell’Isola di Vulcano.

Per quanto riguarda i programmi regionali si farà riferimento al finanziamento dell’Assessorato Infrastrutture e Mobilità pari a 7 milioni di euro.
Relativamente al Patto per la Sicilia, si è in attesa di decreti di finanziamento per circa 8 milioni 500 mila euro e di una somma di circa 2 milioni 500 mila a valere sull’APQ.

I progetti di manutenzione straordinaria e messa in sicurezza di SS.PP., già appaltati e in corso di contrattualizzazione a valere sui fondi del Patto per la Città Metropolitana, sono i seguenti:
S.P. n. 4 (Comune di Francavilla Sicilia) 300 mila euro
S.P. 27 di Fiumedinisi 300 mila euro
S.P. Mastrissa (Taormina) 400 mila euro
S.P: n. 25 e 26 (Mandanici) 500 mila euro
e quindi:
S.P. n. 1, 2 e 6 (Mojo Alcantara, Roccella V. e Motta Camastra) 700 mila euro

Sono ancora in corso infine gli appalti per la manutenzione di altre strade nella zona jonica per un importo di progetto di 7 milioni e 800 mila euro.

Nell’immediato con il presente provvedimento si attivano risorse già finanziate e disponibili per un importo totale di 15 milioni 421 mila 268 euro mentre si può procedere con l’appalto di 7 milioni e 800 mila euro e con l’avvio delle procedure per la progettazione.

Sono previsti infine, per l’edilizia scolastica, interventi già finanziati per un importo complessivo di poco più di 10 milioni di euro che comprendono la realizzazione del Liceo Scientifico di S.Teresa di Riva, i lavori di ristrutturazione dell’Istituto agrario Cuppari e dell’Ipsia di Barcellona Pozzo di Gotto.

Seguici e condividi:

Lascia un commento

Torna su