Home / Società / Lavoro / Sanità: scattano i controlli negli ospedali su impiego personale a partita Iva, soddisfatta Ugl
Sanità: scattano i controlli negli ospedali su impiego personale a partita Iva, soddisfatta Ugl

Sanità: scattano i controlli negli ospedali su impiego personale a partita Iva, soddisfatta Ugl

A seguito dell’avvio da parte dell’assessorato regionale de Lavoro delle verifiche relative alle assunzioni del personale a partita IVA all’interno delle aziende ospedaliere e sanitarie siciliane, la Ugl si dichiara soddisfatta.
Finalmente qualcosa inizia a muoversi” commenta Carmelo Urzì, segretario regionale della federazione Ugl sanità.

Ciò in considerazione del fatto che già dallo scorso giugno l’Unione Generale del Lavoro aveva denunciato una situazione di ricorso massivo, da parte delle aziende sia pubbliche che private, all’assunzione di professionisti con rapporto di lavoro non subordinato, ma connesso alla prestazione di servizi.
La stessa Ugl riportava inoltre che se in alcuni casi le aziende private avevano superato il limite legale del 20% di assunzioni esterne rispetto al numero totale di dipendenti, quelle pubbliche, non avendo limiti imposti, si sono spinte anche ben oltre tale soglia.

Questo, secondo il sindacato, avrebbe generato, da una parte, una condizione di vero e proprio sfruttamento per i liberi professionisti con partita Iva, costretti a girare da un’azienda all’altra, sottoponendosi a turni massacranti ed accettando retribuzioni inferiori a quanto previsto dal contratto e, dall’altra, il totale blocco delle assunzioni per i lavoratori che non hanno partita Iva.

Un sistema assurdo – aggiunge Urzì – che negli anni è proliferato a causa della carenza dei controlli necessari. Per questo – conclude – auspichiamo che l’avvio di questa nuova e positiva fase non sia solo un fuoco di paglia, ma possa godere di continuità, a salvaguardia della dignità dei lavoratori”.

Seguici e condividi:

Lascia un commento

Torna su