Home / Cronaca / Escalation rapine: paura tra i commercianti. Confesercenti chiede incontro al Questore
Escalation rapine: paura tra i commercianti. Confesercenti chiede incontro al Questore

Escalation rapine: paura tra i commercianti. Confesercenti chiede incontro al Questore

Tre rapine verificatesi negli ultimi giorni. In ordine cronologico, l’ultima ai danni della gioielleria Costa, all’incrocio tra viale Europa e viale San Martino, dove tre malviventi sono riusciti a farsi aprire la cassaforte e a scappare via con i gioielli perdendone alcuni durante la fuga.

Un’altra rapina ha interessato la stazione di servizio Esso di Contesse, di proprietà di Stello Bossa, presidente provinciale della Faib Confesercenti.

Nell’esprimere solidarietà a Stello Bossa e agli altri esercenti colpiti da questa crescente ondata di criminalità, Confesercenti Messina manifesta profonda preoccupazione per una situazione che genera panico e destabilizza il commercio.

Le rapine infatti, sono ormai diffuse su tutto il territorio e avvengono con modalità violente. “Non è tollerabile che i nostri associati e più in generale tutti gli esercenti- afferma il presidente Alberto Palella–  debbano rischiare la vita per garantire un pezzo di pane alle loro famiglie e quelle dei loro collaboratori. Senza trascurare i rischi per i clienti che si trovano sul posto al momento delle rapine. La paura tra i commercianti cresce soprattutto per le modalità con cui vengono messi a segno i colpi, spesso a mano armata. Da qui i rischi per l’incolumità degli gli esercenti e i loro dipendenti”.

Alla luce degli ultimi fatti è urgente che arrivino segnali importanti da parte delle autorità preposte alla sicurezza. Pertanto Confesercenti Messina ha chiesto un incontro al Questore, affinchè si instauri un dialogo costruttivo, con l’obiettivo di porre in essere tutte le misure necessarie a garantire la sicurezza dei commercianti e dei cittadini messinesi.

Seguici e condividi:

Lascia un commento

Torna su