Home / Cultura / Montalbano, inaugurazione del Castello Svevo Aragonese: l’evento dell’anno
Montalbano, inaugurazione del Castello Svevo Aragonese: l’evento dell’anno

Montalbano, inaugurazione del Castello Svevo Aragonese: l’evento dell’anno

Il Castello Svevo Aragonese verrà presto inaugurato, il giorno prestabilito è il 6 dicembre. Montalbano si prepara ad affrontare questa nuova ed entusiasmante sfida, l’evento dell’anno vista l’enorme portata culturale, di cui già è stata avviata la campagna promozionale.

Il Castello è ritornato all’originario, antico splendore dopo una minuziosa opera di restauro e ricostruzione; era residenza privilegiata del Re
Federico III d’Aragona e diventerà un centro di riferimento per tutta la Sicilia.

La cerimonia si svolgerà a partire dalle ore 16:00. Per l’occasione numerose le personalità sono state invitate: tra queste, il Presidente della Regione, Nello
Musumeci.

Prima di arrivare a questo punto, il Borgo nel 2015, vinceva la selezione venendo proclamato il più bello d’Italia. Da quel momento in poi, Montalbano ha potuto piazzarsi tra le località più apprezzate in Sicilia, guadagnando migliaia di visitatori provenienti da tutto il mondo.

Il suo è un turismo di qualità, quasi di nicchia, negli ultimi mesi incentivato da una promozione dedicata, organizzata e sinergica coordinata dal Sindaco Filippo Taranto e dall’incaricato Antonino Sapienza in stretta collaborazione con l’Amministrazione Comunale.

Memorabile il grande successo del
Corteo Storico che fece registrare oltre 5000 presenze in una serata, nonostante il maltempo imperversante. Il tutto grazie a campagne pubblicitarie lanciate e promosse sui social. Oggi, la pagina, insieme all’Ufficio Turistico, costituisce un vero punto di riferimento.

Non si può non menzionare il percorso Jonio-Montalbano-Tirreno, prima sconosciuto, che ha reso il Borgo una vera “big destination”, come da tempo sono Taormina; l’Etna; le Eolie; Tindari; Milazzo e Capo d’Orlando.

Si è attivato un interscambio di percorsi storici, naturalistici, esperienziali ed eno-gastronomici che hanno fatto registrare il “sold out” delle strutture.

Uno dei progetti, per il quale si attende riscontro dalla stagione 2019-20, si snoderà nel settore crocieristico. Per mezzo dell’Autorità Portuale di Messina, alle principali compagnie sono state presentate informative e le principali attrazioni del Borgo.

Si è passati dalla mostra della fotografa aretusea, Tiziana Blanco, per giungere al successo riscosso con la Conferenza Mondiale sul Sito dell’Argimusco, con cui Montalbano è diventato candidato a Patrimonio
dell’Umanità, venendo così catapultato su tutte le più importanti testate giornalistiche locali, nazionali ed
internazionali.

Da giugno ad oggi, oltre 700 sono stati i comunicati inviati; 270 gli articoli pubblicati sul web e oltre 120 sulla carta stampata; 75 i servizi lanciati su tv e nei tg. Non sono mancati i riflettori nazionali puntati dalla Rai, anche attenta all’aspetto sostenibile del turismo, grazie ad una dichiarazione di interesse e collaborazione manifestata nei confronti degli importanti portali “mobilitasostenibile.it” ed “ecoitinerari.it” per la realizzazione di attività innovative, come itinerari sostenibili, e che ha portato il Borgo, al Salone del Gusto di Torino, prestigiosa kermesse internazionale di settore.

A livello istituzionale, le sinergie attivate sono state: la stretta collaborazione con il Borgo di Castroreale e Milazzo
che ha visto numerosi “stakeholders”, coinvolti rispetto al rafforzamento dell’Asse Turistico Tirrenico; con la Città Metropolitana di Messina, sostenute dal Sindaco De Luca sempre attento allo sviluppo delle zone rurali e dei territori della provincia (in particolare, pacchettizzazione di itinerari da e per la Città dello Stretto, a livello di turismo stanziale da proporre sin da subito alle
entità di settore come tour operator ed agenzie viaggio).

In cantiere, ma già attivati, colloqui con la Città Metropolitana di Catania ed i relativi Borghi; manifesta, in tale direzione, è l’attenzione del Sindaco Salvo Pogliese.

Ad accrescere la visibilità, è degli ultimi giorni la competizione de “Il Borgo dei Borghi”, ulteriore occasione, significativa sia sul piano mediatico che promozionale.

Seguici e condividi:

Lascia un commento

Torna su