Home / Cultura / MOVES: il progetto del Dipartimento di Ingegneria di Messina premiato alla Triennale di Milano
MOVES: il progetto del Dipartimento di Ingegneria di Messina premiato alla Triennale di Milano

MOVES: il progetto del Dipartimento di Ingegneria di Messina premiato alla Triennale di Milano

Il Progetto MOVES si è aggiudicato il secondo premio nella sezione “International onlinevote” alla 10° edizione del Concorso Internazionale “Urban-promogiovani” tenutosi presso la Triennale di Milano.
Il risultato è particolarmente significativo tenuto conto della partecipazione di 28 progetti rappresentativi di 11 università italiane e 5 estere (Santiago del Cile, Monaco, Birmingham, Londra e Plymouth).

Tale successo ha ribadito la rilevanza della riflessione critica che gli studenti, all’interno del Corso di Laurea in “Ingegneria edile per il recupero”, stanno conducendo sulla città e sul territorio. Riflessione che trova espressione proprio nel progetto MOVES (MobilityVisionEnvironmentSafety), con la sua proposta di riqualificazione della Riviera nord di Messina.

L’idea alla base del progetto è quella della valorizzazione paesaggistica dei luoghi, la riqualificazione del sistema Litoranea-Panoramica, l’intensificazione del rapporto col mare, il rafforzamento della rete dei Musei, e prevede lo sviluppo di attività di rigenerazione urbana, mobilità sostenibile e messa in sicurezza del territorio indicando alcune possibili strategie.

La premiazione del Concorso Urban-promogiovani si è svolta al termine del workshop “Genova. Il porto e il centro storico, guardare la storia per progettare il futuro”, durante il quale i giovani progettisti si sono confrontati.
Anche il workshop si è concluso con un pieno riconoscimento dell’impegno degli studenti messinesi: una premiazione da parte della giuria composta da membri dell’Istituto Nazionale di Urbanistica ha infatti assegnato il primo premio al gruppo degli studenti messinesi Francesco Cannata e Lavinia Leto per il progetto “Tra le note”. Assegnato ad un gruppo di studenti messinesi, quello di Salvatore Gitto ed Elena Sottile, anche il secondo premio, per il progetto “Stitching Genova”.

 

Seguici e condividi:

Lascia un commento

Torna su