Home / Società / Lavoro / Atm risponde alla UIL: “Lanciano accuse infondate per uscire dall’isolamento”
Atm risponde alla UIL: “Lanciano accuse infondate per uscire dall’isolamento”

Atm risponde alla UIL: “Lanciano accuse infondate per uscire dall’isolamento”

Il presidente del CdA dell’Azienda Trasporti, Giuseppe Campagna, e il direttore generale, Natale Trischitta, a seguito di recenti articoli di stampa, hanno diramato una nota al fine di rispondere alle dichiarazioni provenienti dalla UIL.
Nel testo i due esprimono il loro rammarico in relazione alla necessità di dover distogliere attenzione ed energie dall’attività di risoluzione delle numerose difficoltà di Atm, per replicare alla UIL che, a loro dire, si configura come un’organizzazione sindacale isolata, che cerca di attirare su di sé l’attenzione lanciando accuse infondate.

Innanzi tutto – si legge nel testo – respingiamo il tentativo della UIL Trasporti di condizionare l’attuale management, spacciando per intimidazioni a danno dei lavoratori quelli che sono invece doverosi provvedimenti disciplinari. Doverosi e necessari, vista la gravità dei fatti contestati”.

Riguardo al bilancio del 2017, che la precedente amministrazione non era riuscita ad approntare ed è stato pertanto esitato dall’attuale Cda, la posizione dei dirigenti è che le relative perdite economiche (3,6 milioni di euro) siano da imputare alla precedente gestione e che il Documento Unico di Regolarità Contributiva (DURC) risulti oggi positivo solo grazie all’impegno dell’attuale management nell’imporre il rispetto degli obblighi di legge in materia di versamenti contributivi e fiscali..

La liquidazione dell’Azienda – proseguono Campagna e Trischitta – è stata una scelta obbligata per la quale nessuno ha motivo di gioire e tanto meno questo CdA. Semmai qualcuno dovrebbe riflettere su ciò che, negli anni scorsi, si poteva fare e non si è fatto per evitarla”.

Infine i manager hanno dichiarato che l’organizzazione dello sciopero che le altre organizzazioni sindacali avevano intenzione di indire nei prossimi giorni è stata sospesa, conseguentemente all’avvio di una fase di confronto propositivo tra le parti sulle problematiche aziendali di maggior rilievo.

Seguici e condividi:

Lascia un commento

Torna su