Home / Cronaca / Via Garibaldi: l’associazione Le Vetrine prova a risvegliare il senso civico
Via Garibaldi: l’associazione Le Vetrine prova a risvegliare il senso civico

Via Garibaldi: l’associazione Le Vetrine prova a risvegliare il senso civico

L’associazione Le Vetrine di Via Garibaldi continua a lavorare per risolvere i disagi e le esigenze del frangente Boccetta – Piazza Cairoli.

Una nuova petizione è stata firmata per rendere decorose le piazzette tematiche, ormai da anni in stato di abbandono, senza illuminazione, acqua nelle vasche, ecc.

Anche questa zona interessata dal problema della mancanza di parcheggi regolamentati, al posto dei quali invece, si presenta un circuito ciclabile urbano che interessa la via Garibaldi nel tratto lato monte in direzione di marcia nord-sud, compresa tra Boccetta e Via C. Battisti, che risulta inutilizzata e inutilizzabile, anche per via delle carenti norme di sicurezza previste per i ciclisti, poiché si trova unita alla corsia preferenziale di autobus, taxi e mezzi di soccorso.

Nell’attesa di sapere se questo progetto di regolamentazione dei parcheggi sarà finalmente accolto e messo in atto, l’associazione si auspica di non imbattersi nuovamente nelle solite promesse fittizie e inconcludenti come riscontrate in passato.

L’associazione inoltre, esprime il proprio risentimento anche per il modo in cui sono stati piantati i nuovi alberi, senza criteri di logicità, cognizione di efficienza e interesse civico, poiché risultano motivo di disagio durante i giorni di pioggia, fungendo da recipienti d’acqua nei quali i mezzi di trasporto sovente si imbattono, riportando danni o rimanendo bloccati.

Si tenta anche di riportare all’attenzione la vecchia costante del problema del dissesto e delle buche del manto stradale, da sempre motivo di disagi e incidenti.

“La nostra attenzione si rivolge anche al problema degli escrementi impunemente lasciati sui marciapiedi, che oltre a creare disagio per i passanti, rimarca ed evidenzia il “nostro” problema con il senso civico, che potrebbe in parte essere ripristinato allestendo delle aree apposite, per gli escrementi dei nostri amici animali. – scrivono dall’associazione – Il nostro compito è proprio quello di mettere in luce ogni problematica della nostra via, affinché possa essere stabilito un ordine civico che sproni al rispetto reciproco e porti al bene comune della nostra collettività, che non vuole essere una sub realtà ristretta alla sola via Garibaldi, ma un motore di traino per il miglioramento di tutta la vita cittadina”.

Lascia un commento

Torna su