Home / Cronaca / Tessere gratuite ATM alle categorie svantaggiate: Gioveni interroga l’amministrazione comunale
Tessere gratuite ATM alle categorie svantaggiate: Gioveni interroga l’amministrazione comunale

Tessere gratuite ATM alle categorie svantaggiate: Gioveni interroga l’amministrazione comunale

Da più di 6 anni ormai, il Dipartimento servizi sociali, di concerto con ATM, non rilascia più le tessere gratuite per il trasporto pubblico urbano spettanti agli invalidi per servizio ai sensi della L.R. n. 9 del 1 ottobre 1992, agli invalidi civili con percentuale d’invalidità non inferiore al 66%, agli invalidi di guerra, nonché ai portatori di handicap a cui sono stati riconosciuti i requisiti previsti dalla Legge 104/92 art. 3 commi 1 e 3.

A sollevare la questione è il consigliere comunale Libero Gioveni che ha inviato un’interrogazione al sindaco Cateno De Luca, all’assessore ai Servizi sociali, Alessandra Calafiore ed al presidente del CdA ATM, Giuseppe Campagna: “Considerato che per alcune categorie, le tessere spettano incondizionatamente per legge e che l’amministrazione ha certamente il dovere di rispettarla, lo scrivente, in due distinte occasioni aveva avuto dal sindaco delle precise garanzie in tal senso”.

Le garanzie di cui parla Gioveni si riferiscono, nello specifico al momento dell’esame della delibera relativa al contratto di servizio con la nuova ATM S.p.A., in cui aveva presentato un emendamento volto a soddisfare gli aventi diritto che poi ha ritirato a seguito dell’impegno assunto dal sindaco circa il fatto che avrebbe provveduto a stanziare 100.000 euro per la relativa copertura finanziaria e al momento della seduta della Commissione Bilancio del 19 febbraio u.s., allorquando, facendo notare che nel Bilancio di Previsione mancavano i 100.00 euro per le tessere, il sindaco ha dichiarato che, pur non specificate, le somme fossero incluse nei 5 milioni di euro previsti per la nuova ATM.

Dunque, in virtù degli impegni assunti dall’amministrazione, il consigliere comunale interroga le istituzioni locali per sapere se intendano mantenere l’impegno assunto in Aula in merito al rilascio delle tessere gratuite ATM alle categorie svantaggiate e quanto tempo ancora occorrerà, qualora si dovesse procedere in tale direzione, prima che il Dipartimento servizi sociali vari un bando rivolto agli aventi diritto.

Lascia un commento

Torna su