Home / Cronaca / Allarme “processionaria” a Messina
Allarme “processionaria” a Messina

Allarme “processionaria” a Messina

Si tratta di un insetto altamente pericoloso per l’uomo e le piante. Questo piccolo bruco sta attaccando le piante a Messina, in particolar modo i pini, vista la presenza di questi parassiti fortemente urticanti.

Vive in un nido che ha l’aspetto di un batuffolo di cotone e si forma soprattutto sui rami dei pini. Potrebbe essere scambiato per polline per cui ATTENZIONE.

Nei giorni scorsi il comune di Messina in particolare l’assessore Massimiliano Minutoli è dovuto intervenire inviando le sue squadre per rimuovere i nidi e abbattere gli animali. Dopo aver allertato gli uffici Asp competenti sono partiti gli interventi.

Le processionarie sono state avvistate e abbattute lo scorso 20 febbraio. La prima segnalazione al comune è stata in via Gerobino Pilli nei pressi della scuola Giorgio la Pira a Camaro. Lunedì scorso, invece, ad essere infestati i pini della scuola infanzia ed elementare di Santo Stefano Medio. Istituti chiusi per qualche giorno per ragioni di sicurezza. Non è detto che l’insetto non si sia propagato nel territorio.

L’attenzione deve essere rivolta prevalentemente ai bambini e ai nostri amici a 4 zampe che sono sempre molto curiosi. Se per caso si dovesse venire a contatto con questi parassiti si rischia gravi reazioni allergiche, irritazioni cutanee, gonfiori (problemi dermatologici e respiratori per bambini e animali).

Per gli amici a 4 zampe ingestione o inalazione della processionaria, il rischio è maggiore. Si potrebbero verificare vomito, sensazione di estremo fastidio nella zona interessata, soffocamento febbre e diarrea emorragica. In alcuni casi addirittura portano a delle operazioni per tagliare porzioni di lingua e anche alla morte dell’animale.

Chiunque noti questi nidi caratteristici, che potrebbero essere scambiati per polline, è pregato di chiamare direttamente la polizia municipale locale.

Seguici e condividi:

Lascia un commento

Torna su