Home / Società / “Stretto Pride Messina 2019”: De Luca parla di “errore”
“Stretto Pride Messina 2019”: De Luca parla di “errore”

“Stretto Pride Messina 2019”: De Luca parla di “errore”

Il “Si” dato, in un primo momento, dal primo cittadino di Messina, Cateno De Luca, per il Patrocinio comunale all’evento “Stretto Pride Messina 2019”, sembra non essere stato così longevo.

Se in un primo momento un accordo sembrava essere stato stabilito, con un comunicato al presidente di Arcigay Messina, Rosario Duca, il Sindaco ritira tutto e parla di “mero errore materiale di digitazione” al quale egli affida la mancanza della parola “non” dinnanzi alla parola “concede”.

Sembra quindi ripensarci De Luca, ma il perché non è ancora ben chiaro, secondo quanto da lui affermato egli “ritiene opportuno che la valutazione debba essere preceduta da un tavolo di confronto con l’assessore alle pari opportunità, Carlotta Previti, e l’Arcigay al fine di subordinare il patrocinio ad un’organizzazione dell’evento concordata con l’amministrazione comunale”.

Certo è che questa revoca non è stata gradita da tutti ed infatti tra i pareri discordanti fa capolino anche quella del consigliere comunale Alessandro Russo. Egli parla di “paradossale circostanza” riferendosi alle modalità e alle spiegazioni, riguardanti la nuova decisione, date dal Sindaco De Luca. Il consigliere afferma che vi sono più ragioni per cui il Comune di Messina dovrebbe dare il proprio Patrocinio alla manifestazione. “Far vedere che la Città di Messina non fa discriminazioni e sta a fianco di tutti i suoi cittadini” – afferma Russo – “Far si che la battaglia di valori e di idee si sposti in Consiglio Comunale cosicché se il Sindaco non vuol concedere il Patrocinio, dovrà essere il Consiglio, che rappresenta tutta la città, a dimostrare di quanto su questi temi non possano esserci inutili e ridicole distinzioni o necessità di precisazioni”

Va. Ni.

Seguici e condividi:

Lascia un commento

Torna su