Home / Politica / Comune / Europee 2019, Fratelli d’Italia: la messinese Gervasi presenta la sua candidatura
Europee 2019, Fratelli d’Italia: la messinese Gervasi presenta la sua candidatura

Europee 2019, Fratelli d’Italia: la messinese Gervasi presenta la sua candidatura

Una conferenza stampa puntuale, quella che si è svolta stamani in Sala Ovale di Palazzo Zanca. Iniziata alle ore 12:00 circa, come da programma, ed organizzata per la presentazione della candidatura alle Europee 2019 con FdI dell’Avv. Maria Fernanda Gervasi.

Presente al tavolo l’On.Elvira Amata (FdI), la quale oltre al proprio personale intervento, ha anche fornito il proprio contributo nel rispondere alle domande dei partecipanti alla conferenza stampa.

Ricco ed esaustivo l’intervento dell’On. Antonio Catalfamo, capogruppo ARS per il gruppo FdI. “In Europa si deve andare e si deve andare con i numeri. Questa è una candidatura entusiasmante vera. […] Un’avventura assai difficile, assai complicata che comporta uno sforzo importante. Spendere ogni energia fino al 26 maggio. […] Le eccellenze messinesi vanno tutelate.”

È la parlamentare nazionale, Carmela Ella Bucalo, a prendere la parola subito dopo. Appoggiamo la candidatura della giovane professionista, qual è Maria Fernanda, che ha da subito sposato questo progetto politico – ha detto – consapevole che, per costruire un futuro per il nostro paese, bisogna cambiare le dinamiche in Europa. Non è possibile che soffiano subite le dinamiche imposte dall’Europa. Fratelli d’Italia punta ad arrivare in Europa per proteggere le aziende italiane. Non come fa il Governo che punta soltanto su quota 100 e reddito di cittadinanza.”

A concludere la carrellata di interventi è la candidata. “Ho accanto a me una squadra che ha dimostrato di volere fortemente questa candidatura. È una candidatura rivoluzionaria. Per me è stato anche difficile dovere dire di sì, è un ruolo molto importante, è impegnativo il ruolo per questa campagna elettorale. Seguo e seguivo l’operato di Fratelli d’Italia e ho visto che pensano che vada portato avanti il cosiddetto ‘uomo che avanza’.”

Non ha tralasciato di trattare il tema della famiglia, la candidata, che – dice – “le sta molto a cuore”. “Per fare figli i miei coetanei trentenni – dice – non ci penseranno adesso, ma attenderanno i 40anni. L’individuo non deve scegliere il lavoro o la famiglia!”

Seguici e condividi:

Lascia un commento

Torna su