Home / Cronaca / Messina, verrà salvata dal macello la mucca ritrovata in centro città
Messina, verrà salvata dal macello la mucca ritrovata in centro città

Messina, verrà salvata dal macello la mucca ritrovata in centro città

Un’età stimata di due anni ed una buona salute, questa la premessa da cui partiamo e da cui si snoda la vicenda del bovino apparso sabato scorso in città, arrivato chissà da dove e sprovvisto di microchip.

Il caso era stato inizialmente affidato ad un veterinario dell’ASP. Insieme a lui, la Polizia municipale, che si era portata sul posto, si era messa alla ricerca di una sistemazione per l’animale. Era, poi, seguito un suo trasferimento al macello ‘Nisi Carni’ di Fiumedinisi.

Dicevamo, in premessa, della giovane età della mucca, diciamo ancora che del legittimo proprietario, ad oggi, non esiste alcuna traccia. Ciò detto, stando a due Regolamenti CE, il bovino andrebbe abbattuto e la carcassa incenerita. Intanto, Palazzo Zanca, a seguito del falò di polemiche, fa sapere di non averne richiesto l’abbattimento.

Inutile dire che la notizia della uccisione del giovane e sano animale ha fatto insorgere non poca gente, gran parte della città, tra l’indignazione generale. Si è presto attivata la grande catena di volontariato, che costituisce uno dei punti fermi di Messina, con la mobilitazione di svariate frange animalististe.

In molti, dunque, si stanno attivando per trovare una degna adozione al povero e desolato esemplare, ignaro di tutto, non ultimo l’assessore al Pronto Intervento e Interventi Igienico Sanitari, Minutoli.

Lascia un commento

Torna su