Home / Cronaca / Grave esplosione a Stromboli, incidenti e feriti: è allarme generale nell’isola
Grave esplosione a Stromboli, incidenti e feriti: è allarme generale nell’isola

Grave esplosione a Stromboli, incidenti e feriti: è allarme generale nell’isola

Un vero e proprio stato di allarmismo sta dilagando a macchia d’olio a Stromboli, il panico ha investito tutta la gente presente sull’isola a seguito dell’esplosione verificatasi, pochi minuti fa, preceduta da un forte boato.

Una eruzione ha causato una pioggia di lapilli, questa a sua volta ha innescato una serie di incendi. Una collina di fumo alta due chilometri si è alzata in cielo.

Un uomo di anni 35, milazzese, di nome Massimo Imbesi è deceduto; era in compagnia di un amico brasiliano, che è rimasto gravemente ferito. I due si trovavano a Punta Corvi, sul versante in eruzione dello Stromboli.

Non si arriva sull’Isola, se non si è autorizzati. A Ginostra, i pompieri stanno spegnendo gli incendi provocati dai lapilli. In azione, per spegnere i focolai, un canadair dalla Sicilia ed un elicotero. A coordinare le operazioni il comandante dei Vigili del Fuoco di Messina.

Due celle telefoniche sono saltate per il traffico intenso delle chiamate; le linee di cavo sono tutte attive. Le precendenti eruzioni si erano verificati nel 2003 e nel 2006/2007.

I turisti sono in panico e alcuni hanno tentato di abbandonare l’isola, riversandosi al Porto.

Sul posto, sono giunti gli uomini della Capitaneria di Porto. Presenti anche Vigili del Fuoco e Forze dell’Ordine. È all’opera la Protezione Civile, che sta utilizzando parte dei ponti radio esistenti in loco, come da regolamento.

A Messina, in Prefettura, è attiva una unità di crisi per tenere la situazione sotto monitoraggio continuo.

Seguici e condividi:

Lascia un commento

Torna su