Home / Cronaca / Operazione “Dinastia”: colpito il clan dei barcellonesi, 59 arresti
Operazione “Dinastia”: colpito il clan dei barcellonesi, 59 arresti

Operazione “Dinastia”: colpito il clan dei barcellonesi, 59 arresti

Una maxi operazione antimafia e antidroga è stata portata a termine, nel corso della notte, dal Comando provinciale di Messina e dal R.O.S. Le ordinanze di custodia cautelare in carcere sono state emesse dal G.I.P. presso il Tribunale di Messina; a richiederle la Procura Distrettuale di Messina.

In arresto, 59 persone ritenute, a vario titolo, responsabili dei delitti di associazione di tipo mafioso, estorsione, associazione finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti, detenzione e porto illegale di armi, minaccia, detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e violenza. Il gruppo criminale è collegato a “Cosa nostra“.

L’aggravante è quella del metodo mafioso. L’operazione, che non a caso è stata denominata “Dinastia”, ha colpito i clan mafiosi di Barcellona Pozzo di Gotto, nel Messinese, inquadrandosi nelle attività di contrasto alla mafia. Il blitz è stato coordinato dalla Procura Distrettuale di Messina e condotto dai Carabinieri.

In manette, il figlio di Giuseppe Gullotti “l’avvocaticchiu” e il figlio di Salvatore “Sem” Di Salvo, successore di Gullotti al vertice del gruppo barcellonese. Le nuove leve del clan, tra cui alcuni dei figli dei principali capi mafia barcellonesi, oramai da lungo tempo detenuti, erano a capo di una struttura criminale che operava con metodo mafioso, nel traffico e nella

Elevati i quantitativi di cocaina, hashish e marijuana, circolanti in provincia e nelle Eolie, oggetto della distribuzione nel versante tirrenico; l’attività era allargata a criminali satelliti, attivi nello spaccio ai minori livelli.

Immagine di repertorio

Seguici e condividi:

Lascia un commento

Torna su