Home / Cronaca / Pass e parcheggi a pagamento a Rometta Marea: è ufficiale la nuova ordinanza
Pass e parcheggi a pagamento a Rometta Marea: è ufficiale la nuova ordinanza

Pass e parcheggi a pagamento a Rometta Marea: è ufficiale la nuova ordinanza

Emanata il 6 Luglio la nuova ordinanza  relativa alla viabilità estiva a Rometta Marea. L’ordinanza precedente che stabiliva zone destinate a parcheggi a pagamento e pass per residenti e proprietari di immobili, ha subito delle variazioni.

Le modifiche apportate sono state concordate, in due incontri istituzionali, con il Presidente del Consiglio comunale Andrea Cordaro ed i capigruppo consiliari Enrico Etna ed Alessandro Nava – al secondo dei quali ha partecipato anche la Giunta comunale -.

«Abbiamo lavorato tantissimo – scrive il Primo Cittadino Nicola Merlino sul suo profilo facebook – e del risultato che abbiamo realizzato sono molto soddisfatto. Il nostro unico intento è stato ed è quello di far fare un ulteriore passo in avanti al nostro comune in tema di qualità di servizi e di vivibilità, e sono convinto che, per conseguire tale finalità, abbiamo creato i giusti presupposti. Sono state dette e scritte tante cose non vere, a volte false, anche per colpa dei nostri ritardi. In ogni caso, chiedo ai miei concittadini ed utenti in genere, al fine di valutare con cognizione di causa ed esprimersi sulla realtà delle cose, di leggere con attenzione l’ordinanza».

Un aspetto importante che, per la prima volta nel comune di Rometta, ha visto maggioranza e minoranza “unite sotto un’unica bandiera.”

«La nuova organizzazione della viabilità  – spiega il capogruppo della maggioranza, Alessandro Nava – è il primo passo di una visione strategica di miglioramento della vita del nostro Paese. Per ben tre volte è stata modificata col prezioso contributo anche della minoranza consiliare. Si è pensato di garantire a residenti e proprietari di casa un più facile acceso al parcheggio e sicuramente una vivibilità migliore. Parimenti si è provveduto a tutelare le attività economiche che insistono nella zona. Ci siamo dati una data ulteriore che è il 31 luglio per eventualmente apportare ulteriori modifiche per nuove criticità.»

È pacifico – conclude Nava che una nuova era è stata aperta. Quella della collaborazione per il bene del Paese tutto. Indietro non si torna, bisogna far comprendere alle nuove leve, e non solo che l’odio non è un’arma ma una viltà.»

Segue ordinanza clicca qui:



Seguici e condividi:

Lascia un commento

Torna su